Category Archives: Ricette

gelato…senza peccato

 

L’estate avanza impietosa.  Insomma, si puo’ mangiare un gelato senza il minimo senso di colpa?

Ebbene, si puo’.

Per festeggiare l’arrivo del caldo vi presento un piccolo slideshow per fare in casa  un delizioso gelato,  in pochi minuti ed a bassissimo costo.

 

Dimenticate lo zucchero, il latte, la panna e le uova…

Per questo “gelato” serve un solo ingrediente.

Le banane mature. Sì, proprio quelle che di solito i vostri figli non vogliono mangiare perchè sono troppo lentigginose e perchè si sbucciano quasi da sole.

Dimenticate anche la gelatiera. Per questa ricetta vi basta un buon frullatore.

Trovate il video qui….E non mancate di farmi sapere come e quando lo avete mangiato!

"ricette" al caffè

Non compro cosmetici. Questo mi consente di risparmiare un bel po’ di euro da spendere diversamente.  Inoltre, in fondo sono convinta che la mia pelle sia contenta cosi’…E quando alcune amiche mi mettono in guardia, avvertendomi che senza una crema per il giorno ed una per la notte, un sapone specifico e una maschera settimanale la mia pelle un giorno mi abbandonerà, cerco di non crederci – e , devo dire, ci riesco abbastanza bene. Continue reading

felici e imburrati

La nostra famosa e supercollaudata ricetta di biscotti al grano saraceno si avvale di un ingrediente segreto: il ghee.

Pochi sanno come si prepara in casa questo utilissimo burro anidro, o burro chiarificato, perfetto da utilizzare in sostituzione del burro in torte e dolci, ma anche per cucinare risotti, stufati e verdure. La sua virtu’ principale e’ quella di essere molto resistente alle alte temperature:  e’ infatti stabile anche oltre i 200 gradi, mentre il comune burro annerisce gia’ a 130 gradi.  Il ghee contiene piu’ grassi del burro: e’ infatti una specie di burro concentrato.  Per questo quando lo si sostituisce al posto del burro in una ricetta si puo’ ridurre il peso dell’ingrediente del 20% circa. I risultati sono ottimi soprattutto nel caso dei biscotti, che risultano meravigliosamente asciutti e croccanti.

Prima di passare alla ricetta, vorrei dire una parolina in difesa del burro, che dopo essere stato demonizzato per tanto tempo e’ stato recentemente scagionato dall’accusa di essere dannoso , come gia’ era accaduto al povero uovo. Continue reading

pulire con coscienza

Per pulire le superfici dure del bagno, ecco un ottima ricetta per un detergente atossico e fai da te ad una frazione del costo dei detersivi ( sia bio che convenzionali) in commercio.  Abrasivo senza graffiare, è molto  efficace e ne basta pochissimo.

Occorrente:

-bicarbonato di sodio

-detersivo per piatti  ( possibilmente eco)

-olio essenziale a scelta per profumare (opzionale).

-Un qualsiasi contenitore con tappo ermetico( tipo tupper)

Versare  una tazza di detersivo in una ciotola, aggiungere 20 gocce di olio essenziale e poi il bicarbonato setacciato ( per evitare la formazione di grumi) fino ad ottenere una pasta di consistenza morbida ma solida.

La pasta cosi’ ottenuta ha una durata indefinita ed è ottima per tutte le superfici lavabili .

Provare per credere!

una panacea quasi gratis

E’ il Kefir, bevanda a base di latte fermentato simile allo yogurt, originaria del Caucaso. Le popolazioni che tradizionalmente fanno consumo di kefir sono fra le piu’ longeve del pianeta e godono di un’ottima salute.

Il Kefir contiene piu’ fermenti di qualsiasi costoso probiotico da farmacia, ed a parte l’irrisorio costo iniziale, si puo’ produrre in casa al costo del latte.

L’elenco di tutto cio’ che il Kefir puo’ fare per la salute umana sarebbe troppo lungo da pubblicare. D’altra parte chiunque puo’ farsene un’idea leggendo sul web le migliaia di testimonianze positive in merito.

Nel lungo periodo ( 3 mesi e piu’) l’assunzione di Kefir ha effetti risolutivi su moltissimi problemi comuni e fastidiosi, dall’acne ai problemi digestivi alle infezioni ricorrenti, comprese quelle resistenti agli antibiotici di uso comune. Un bicchiere al giorno è in grado di riequilibrare alla perfezione la flora intestinale, che è  un presupposto fondamentale di tutta la salute dell’organismo.

In particolare ritengo utile menzionare che un suo consumo regolare è in grado di sradicare lo Streptococco B, il batterio tanto temuto dalle gestanti all’avvicinarsi del parto.

Reperire e utilizzare i grani del kefir non è difficile
. Il suo sapore, simile a quello dello yogurt, ma leggermente frizzante, è gradito ai piu’ ed incontra in genere anche i gusti dei piu’ piccini.

fai da te per il bebè

Sempre in tema di pannolini, molto in voga da queste parti, vi propongo oggi una ricetta per fare in casa la pasta protettiva all’ossido di zinco: la famosa “pasta di Fissan” , quella densa e bianca da spalmare prima del cambio.


INGREDIENTI + OCCORRENTE
 per 150 ml di crema:

100 gr olio di mandorle, oppure olio di oliva o altro olio vegetale
30 gr cera d’api grezza (reperibile presso erboristerie fornite e dagli apicultori)
15 gr ossido di zinco in polvere ( ordinabile in farmacia).
grembiule da cucina
frusta a mano o elettrica
due pentolini per il bagnomaria
stracci da buttare o abbondante carta da cucina

PREPARAZIONE

Mettere olio e cera in un pentolino. Porre il pentolino a bagnomaria fino a quando tutta la cera non sia sciolta.
Togliere dal fuoco e lasciare raffreddare fino a che il contenuto non si raffreddi abbastanza da poter essere toccato senza bruciarsi.
Unire l’Ossido di Zinco mescolando bene con una frusta da cucina o con una forchetta.
Trasferire il composto ottenuto in una coppetta o in un barattolino largo e piatto.
Pulire prima minuziosamente tutti i recipienti e gli utensili con gli stracci asciutti o la carta, poi sgrassare con acqua calda e detersivo per piatti.

Questa ricetta è per una crema al 10% di Ossido di Zinco. Avendola testata personalmente, trovo che sia meno “bianca” delle solite ( che hanno in media il 20-30% di O.d.Z.). Volendo la si puo’ correggere in questo senso, per fare cio’ occorrerebbe probabilmente diminuire in proporzione la cera d’api.

.Perchè non saltare tutto questo sbattimento a piè pari, e comprare la pasta di Fissan?
 Ad esempio perchè fare in casa questa ricetta è facile, divertente e abbastanza veloce. Poi perchè una crema come questa, a base di Olio di Mandorle, è molto migliore delle creme commerciali, che sono a base di paraffina. Infine c’è un bel risparmio, soprattutto considerando la qualità degli ingredienti ( una crema simile, come ad esempio la crema per il cambio del noto marchio tedesco Weleda, costa ben 9 € per 75 ml! ) .

Fonte della ricetta